Presso Cineauditorium Paolo VI, Piazza Don Carlo Lotti – Dairago (MI)

SLA: una testimonianza e un inno alla vita

Questo libro è stato scritto dall’autore utilizzando il puntatore ottico

Domenica, 6 novembre 2016 ore 16:30

Presentazione del libro “Una vita da non dimenticare” di Bernardino Orlando, TraccePerLaMeta Edizioni

Questo libro racconta una vita. Già solo per questo merita il massimo rispetto. Ma se si leggono, una per una, tutte le vicissitudini dell’autore, a poco a poco si entra in un mondo che spalanca le porte del cuore.
La vita di Dino ha un valore esemplare. Tutti, giovani e adulti, possono imparare molto da quello che racconta, e dal modo sereno, limpido e sincero con cui, con umiltà e saggezza, lo descrive. Onestà, rettitudine, carità: queste sono le virtù che si apprendono da questo libro, che rappresenta una testimonianza e un inno alla vita.
(dalla Prefazione di Ilaria Celestini)

Presenta Ilaria Celestini
Critico Letterario, Specialista in Lingua e Letteratura Italiana,
Direttore Editoriale di TraccePerLaMeta Edizioni,
Sezione Narrativa e Spiritualità

Saranno presenti l’Autore e l’Editore – Ingresso libero

20161106_orlando_locandina-web3


182_una-vita-da-non-dimenticare900

Una vita da non dimenticare

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Bernardino Orlando

4.11.2016, 192 p., filo refe
Curatore: Ilaria Celestini
Prefazione: Ilaria Celestini
ISBN: 978-88-98643-77-6

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono acquistabili in tutti gli shop online e ordinabili in qualsiasi libreria

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

SLA, una testimonianza e un inno alla vita; esce “Una vita da non dimenticare” di Bernardino Orlando

Comunicato stampa

Questo libro racconta una vita. Già solo per questo merita il massimo rispetto. Ma se si leggono, una per una, tutte le vicissitudini dell’autore, a poco a poco si entra in un mondo che spalanca le porte del cuore. Si dice, come amava ricordare il principe De Curtis, che il denaro fa l’uomo ricco, ma è l’educazione che lo rende signore.

Ebbene, Dino non è un uomo qualsiasi: per il coraggio di andare avanti e di affrontare qualunque difficoltà, sia di lavoro, sia familiare, sia di salute, sempre senza mai nulla chiedere, senza recriminare, sempre preoccupandosi di non far mancare nulla né alla famiglia, né agli amici, o ai colleghi, o ai vicini e per la generosità con cui guarda gli altri, tutti gli altri, a prescindere dalla loro condizione sociale o dal fatto che lo meritino o meno, egli è un signore.

La vita di Dino ha un valore esemplare. Tutti, giovani e adulti, possono imparare molto da quello che racconta, e dal modo sereno, limpido e sincero con cui, con umiltà e saggezza, lo descrive. Onestà, rettitudine, carità: queste sono le virtù che si apprendono da questo libro che rappresenta una testimonianza e un inno alla vita.

In psicologia, la capacità di reagire costruttivamente alle avversità è definita ‘resilienza’: in questo senso, egli è realmente un campione della resilienza. Anche la sua capacità di narrare è notevole: le sue parole sono ben calibrate, misurate e coinvolgenti; è un autore che possiede la rara capacità di ricreare atmosfere e immagini che accolgono e accompagnano il lettore alla scoperta della propria realtà esistenziale, dall’età giovanile alla maturità, ricostruendo nel contempo le memorie di un’epoca e di una società. Come credenti, come lettori, e soprattutto come uomini, diciamo GRAZIE a Dino per il dono di questa sua testimonianza, e ci stringiamo commossi in un abbraccio, per tutto quello che ci ricorda e c’insegna.

(dalla Nota Critica di Ilaria Celestini,
critico letterario, direttore editoriale di TPLM Edizioni
collana di narrativa Oltremare e collana Luce di spiritualità)

Questo libro è stato scritto dall’Autore utilizzando il puntatore ottico.


182_una-vita-da-non-dimenticare900

Una vita da non dimenticare

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Bernardino Orlando

4.11.2016, 192 p., filo refe
Curatore: Ilaria Celestini
Prefazione: Ilaria Celestini
ISBN: 978-88-98643-77-6

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono acquistabili in tutti gli shop online e ordinabili in qualsiasi libreria

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

Esce “C’è vita dopo la vita. Non abbiate paura” il nuovo libro di Cino Tortorella, notissimo protagonista di tante splendide trasmissioni televisive e amato da tutti nel personaggio di Mago Zurlì, conduttore del celeberrimo programma “Lo Zecchino d’Oro”

Comunicato stampa

Umberto Eco, per dirla con le parole del presidente Sergio Mattarella era “un osservatore acuto e disincantato, anticipatore e sperimentatore di fenomeni e di tendenze”.
In questa veste si distinse quando, fresco di laurea in filosofia, a 22 anni nel 1954 vinse un concorso della RAI per l’assunzione di nuovi funzionari e si segnalò come inventore di programmi e di personaggi destinati a un lungo successo. Come, per esempio, il Mago Zurlì.
Fu l’autore di “Il nome della rosa”, negli anni ‘50 giovanissimo funzionario RAI, a convincere il Cino Tortorella a interpretare il suo celebre personaggio che con la sua bacchetta magica, calzamaglia e i capelli luccicanti di polvere diamantifera fu tanto cara ai bambini italiani a partire dal 3 gennaio 1957.
I particolari di questo singolare ruolo di Eco vengono svelati nell’autobiografia di Cino Tortorella, “C’è vita dopo la vita (Non abbiate paura)”, il volto TV che al mago Zurlì e allo Zecchino d’Oro ha legato il suo nome.

(dall’articolo di Salvatore Giannella apparso su OGGI il 2 marzo 2016)

Cino Tortorella, autore, regista, presentatore TV, giornalista, gastronomo ha portato al successo trasmissioni televisive indimenticabili quali Zurlì Mago del giovedì, Lo Zecchino d’Oro, Chissà chi lo sa?, Dirodorlando, Scacco al re, Giococittà, Il momento della verità, Cuochi Fatui con personaggi famosissimi come Richetto e Topo Gigio.
Un libro che si legge d’un fiato ed è testimonianza unica di vicende vissute in prima persona relative ad anni importanti per la nostra Nazione di cui Cino Tortorella racconta la progressiva crescita e lo sviluppo, grazie anche a quel fenomeno culturale che è stato la televisione italiana.
È, però, molto limitativo ridurre a questo soltanto la narrazione delle vicende della vita di un uomo capace di applicare in ogni ambito professionale a cui nel corso degli anni si è dedicato, la ricerca del meglio, soddisfacendo l’intento di portare avanti sempre il messaggio di valori positivi e buoni.
In queste pagine i ricordi, gli aneddoti, le riflessioni personali non sono amenità semplicistiche, ma memorie espresse con la coscienza che se nella vita spesso il caso sembra giocare un ruolo importante, forse la casualità non esiste affatto e tutto concorre a dare senso compiuto a quel progetto che ogni essere umano è, anche quando è convinto di non esserlo.
Cino Tortorella raccontando la sua vita si chiede, infatti, cosa sarebbe stato di essa “se”… se avesse mancato un appuntamento, se non avesse incontrato qualcuno dei personaggi che col tempo sono diventati amici e capaci di condividere idee e progetti, se non si fosse trovato lì proprio in quel momento…
Forse la sua vita sarebbe stata diversa oppure, proprio perché ognuno di noi ha un senso nella storia di tutti gli altri, oltre che per la storia della vita di noi stessi, ci sarebbero state altre occasioni, altri incontri, altre possibilità per lui di sviluppare capacità e raggiungere obiettivi.
Quel “se” che ritorna nel libro di Cino Tortorella e su cui l’autore si interroga, è lo stesso “se” che guida il passo di ognuno di noi.
E non a caso il titolo è “C’è vita oltre la vita. Non abbiate paura”, citazione delle splendide parole di Papa Giovanni Paolo II che spiegano tutto: ci sono momenti di difficoltà, di fatica e di delusione, ma la vita è vita, è un progetto di impegno e di speranza, un cammino che ha un senso e un significato.
Ecco, quindi, che l’esperienza “pericolosa” che ha caratterizzato per due volte gli ultimi anni della sua vita, cioè proprio il rischio di perderla, e quella “luce” che guida quegli istanti, si traduce nel desiderio di comunicare, non per mera ricerca di sensazionalismo da parte dell’illustre Autore, ma come un nuovo e altro modo per affermare il valore e la prospettiva che la vita di ogni uomo ha.
Gli esseri umani non sono chiamati al nulla – che senso avrebbe l’impegno per dare il meglio di sé al mondo? – ma sono semi-dei, parte dell’energia che informa il Tutto e, indipendentemente da ciò in cui crediamo, abbiamo il sacrosanto diritto e dovere di vivere, difendere la vita e progettare al meglio il nostro posto in essa.


188_ce-vita-dopo-la-vita900

C’è vita dopo la vita
Non abbiate paura

Collana Cinabro – Visual  | Cultura e Società
Cino Tortorella

25.10.2016, 224 p., filo refe
Curatore: Chiara Tortorella
Prefazione: Cino Tortorella / Salvatore Giannella
ISBN: 978-88-98643-82-0

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono acquistabili in tutti gli shop online e ordinabili in qualsiasi libreria

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

Esce “Quando i bambini sognano” di Giusy Tolomeo un libro di filastrocche che accarezzano, cullano, istruiscono, educano e fanno sentire bene

Comunicato stampa

Avanti bambini… entrate… accomodatevi…
Ci sono poltrone, comode sedie e, per chi vuole stendersi a terra, tappeti e cuscini morbidissimi!!!
Ah, per favore… toglietevi le scarpe.
Vengano avanti anche le mamme, i papà, i nonni e i fratelli grandi! C’è posto per tutti…
Voglio parlarvi del regalo che vi ha fatto Giusy.
Chi è Giusy… chi è Giusy?… Calma! Ora ve la presento: è una dolce signora che ama tutti i bambini del mondo, ama voi, quelli che non conosce e, pensate, anche quelli che vivono dove c’è la guerra. A loro ha già fatto un regalo speciale: “Le stagioni di Atma”. A voi regala: “Quando i bambini sognano”.
Su, prendete il regalo, coraggio, non abbiate paura. Toccatelo, annusatelo. Anche se lo sporcate un pochino, non fa niente, basta non esagerare!
Ora aprite la porta, oops, volevo dire “la copertina”… entrate in punta di piedi in questo mondo fatato e… iniziate il viaggio.
Sentite profumi di fiori? Canti melodiosi di uccelli? Vedete maialini, farfalle, pesciolini, luna e stelle?
Siete stanchi, avete sonno? Ci sono le ninne nanne!
E poi amici, conchiglie, draghi e stelle marine! Trenini, prosciutti e salami! E quando siete tristi o avete paura, morbide braccia che vi accolgono!
Volete volare sulle ali della fantasia? Troverete il modo di farlo… c’è solo l’imbarazzo della scelta!
Queste filastrocche accarezzano, cullano, istruiscono, educano, fanno sentire bene.
Fortunati quei bambini a cui verranno lette con amore dai grandi: è nutrimento pari al latte materno.
Buona avventura!!!

(Dalla Prefazione di Annamaria Stroppiana Dalzini)


180_quando-i-bambini-sognano900

Quando i bambini sognano
Filastrocche

Collana Cinabro – Visual  | Bambini
Giusy Tolomeo

25.10.2016, 184 p. illustrate, filo refe
Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Prefazione: Annamaria Stroppiana Dalzini
ISBN: 978-88-98643-74-5

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono acquistabili in tutti gli shop online e ordinabili in qualsiasi libreria

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

TraccePerLaMeta Edizioni

“Quel grattacielo nel bosco” di Fabio Clerici, Recensione di Ilaria Celestini

Quel grattacielo nel bosco_22-05_CS6-28-29

Raccolta di racconti intenzionalmente scritti in caratteri speciali, facilmente leggibili da tutti e in particolare da chi ha problemi di dislessia, malattia che comporta difficoltà a decifrare i testi scritti. L’autore esprime con uno stile semplice, lineare ed elegante, che si unisce a una narrazione vivace e coinvolgente, i sentimenti più profondi e autentici legati al rapporto con la natura, con le proprie radici, con la metropoli, con l’ambiente inteso come luogo fisico e come dimora dell’anima. Il testo è impreziosito dal contributo di più autori, in sapiente confronto tra voci e posizioni differenti, e completato da una splendida serie di ricette e ricordi, a cura di Gilda Belloni, che ne fanno un’opera decisamente amabile sotto ogni profilo.

Ilaria Celestini
(critico letterario, specialista in Lingua e Letteratura Italiana,
direttore editoriale TPLM Edizioni, sezione Narrativa e sezione Spiritualità)

Quel grattacielo nel bosco
con le ricette del bosco

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Fabio Clerici

1.6.2016, 292 p., brossura fresata

Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Introduzione: Andrea Mangiatordi
Prefazione: Anna Maria Folchini Stabile
Food Blogger: Gilda Belloni
Illustrazioni: Erika Maya

ISBN 978-88-98643-66-0

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono ordinabili in qualsiasi libreria oppure acquistabili in tutte quelle online

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

TraccePerLaMeta Edizioni

“Così è se Mi Piace” di Santi Moschella, Recensione di Ilaria Celestini

Così è se mi piace_12-04_CS6-126-127

Testo “visual”, che unisce parole e immagini, di grande impatto, assolutamente innovativo e originale, nella forma; nella sostanza, in realtà, si tratta di un dialogo filosofico sul comunicare odierno, sul senso della parola scritta e detta nei modi tradizionali e in quelli della dimensione virtuale. L’autore rivela tutta la sua bravura e il suo straordinario talento, costruendo una chat immaginaria a più voci, dove si sostengono, da un lato, le ragioni del reale e della tradizione, dall’altro, le motivazioni che inducono a non fuggire dalle novità, anzi, ad amarle in quanto modalità adeguata al tempo attuale di porgersi e di ricevere. Uno stile elegante, ironico, molto colto ed estremamente brillante. Una perfetta sintesi di tradizione e modernità, viste non come opposte, ma, anzi, complementari ed entrambe indispensabili.

Ilaria Celestini
(critico letterario, specialista in Lingua e Letteratura Italiana,
direttore editoriale TPLM Edizioni, sezione Narrativa e sezione Spiritualità)

170_Cosi-e-se-mi-piace_Santi-Moschella-(cover2)900

Così è se Mi Piace

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Santi Moschella

26.4.2016, 216 p., filo refe
Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Prefazione: Michele Mancino; Marcello Mento
Immagine di Copertina: Antonio De Blasi

ISBN 978-88-98643-64-6

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono ordinabili in qualsiasi libreria oppure acquistabili in tutte quelle online

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

TraccePerLaMeta Edizioni

“Quel grattacielo nel bosco” di Fabio Clerici, Recensione di Sandra Carresi

Credo, o almeno voglio sperare, che ognuno di noi, catalogato come essere umano…, possa avere dentro di sé un bosco, probabilmente antico che parte dalla nascita e accompagna il percorso della propria vita.

Vorrei personalmente ringraziare l’autore, Fabio Clerici, per questo libro, un insieme di racconti che sanno di buono, di utile, di piene riflessioni in un mondo che sembra non regalare più emozioni, un libro dove l’anima sorride e si emoziona.

Mi trovo in vacanza nella mia casa in montagna e forse per questo motivo mi sono inoltrata meglio nel bosco di Fabio Clerici apprezzando i suoi racconti, confrontando la vita di città, ma ancora di più ascoltando il silenzio e la sua comunicazione, il vento, e la vita neppure tanto nascosta, fra gli alberi e nei sentieri. E’ forse l’apprezzamento dell’osservazione, là dove la distrazione non è ammessa, dove i profumi e la lentezza del tempo permettono una comunicazione interna che viene da lontano e porta lontano. Nostalgie, ricordi del passato, sorrisi, frasi e persone non più presenti, la vicinanza a qualcosa di maestoso e celestiale che solo la natura, fortunatamente ancora magnifica nella sua essenzialità permette a quel filo conduttore di parlare a te stesso e a qualcosa di maestoso che certamente non viene da uno schermo di vetro, ma da dentro e arriva in alto, molto in alto…

Quelle montagne in grigio-verde, così definite dall’autore, sono severe, a volte minacciose, certamente dure come lo è a volte la vita, ma quando il cielo si apre, si tinge d’azzurro, il freddo gelido permette una tregua, lì la corsa si ferma, per respirare dentro la nostra forza, quella vera.

Sandra Carresi
Consuma (AR), 26 luglio 2016

Quel grattacielo nel bosco
con le ricette del bosco

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Fabio Clerici

1.6.2016, 292 p., brossura fresata

Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Introduzione: Andrea Mangiatordi
Prefazione: Anna Maria Folchini Stabile
Food Blogger: Gilda Belloni
Illustrazioni: Erika Maya

ISBN 978-88-98643-66-0

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono ordinabili in qualsiasi libreria oppure acquistabili in tutte quelle online

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

Esce “Quel grattacielo nel bosco” di Fabio Clerici un libro a lettura facilitata (DSA) – racconti che spingono sempre al confronto tra i diversi modi di intendere la vita

La presentazione del libro del 9 giugno 2016 ore 19:00 è stato trasmesso in DIRETTA STREAMING sul Canale YouTube Live di TraccePerLaMeta
https://www.youtube.com/user/TraccePerLaMeta2/live

9.6.2016 – Milano Off Isola – Presentazione libro di “Quel grattacielo nel bosco” di Fabio Clerici

Comunicato stampa

Questo libro vuole essere per tutti. Come in un edificio c’è bisogno di rampe e di ascensori per chi non può camminare sulle proprie gambe, così in queste pagine si è deciso di aumentare l’accessibilità per chi ha difficoltà nel leggere.

Per la sua impaginazione si è deciso di seguire le indicazioni che la British Dyslexia Association mette a disposizione sul proprio sito web per chiunque voglia comporre testi più leggibili per persone con dislessia, un disturbo dell’apprendimento che rende difficile la decodifica del testo scritto.

(DALL’INTRODUZIONE DI ANDREA MANGIATORDI)

Il merito di questa nuova opera di Fabio Clerici è tutto nel ricordarci le origini, l’essenziale, ciò su cui si fonda la nostra umanità, testimoniando che non solo sono indispensabili per la buona qualità della vita i buoni rapporti interpersonali, ma anche tutto il modo di intendere l’ecologia che appunto da οἶκος, famiglia/casa, nel suo senso etimologico, trae origine. La scrittura lineare e la lettura agevole chiudono il quadro di questo libro, pietra miliare nella produzione artistica di Fabio Clerici, attento lettore della quotidianità e innamorato della Vita, della sua Bellezza e della sua Unicità.

(DALLA PREFAZIONE DI ANNA MARIA FOLCHINI STABILE)

Quel grattacielo nel bosco
con le ricette del bosco

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Fabio Clerici

1.6.2016, 292 p., brossura fresata

Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Introduzione: Andrea Mangiatordi
Prefazione: Anna Maria Folchini Stabile
Food Blogger: Gilda Belloni
Illustrazioni: Erika Maya

ISBN 978-88-98643-66-0

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono ordinabili in qualsiasi libreria oppure acquistabili in tutte quelle online

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

La fabula è semplice e degna di una chat, il nuovo modo per comunicare: esce “Così è se Mi Piace” di Santi Moschella

Comunicato stampa

Le immersioni letterarie che affondano le radici nel mondo classico danno vita al gioco delle parti tra i protagonisti dell’opera: i dialoghi tra I (Primo) e II (Secondo) rivelano una profonda contrapposizione sull’essenza della gratuità dell’arte e sul valore della letteratura. Sullo sfondo l’invadenza di III (con l’uso inopportuno del mi piace e in genere del mondo mediatico. La morte del libro e la decadenza dei rapporti umani affliggono I (Primo) saldamente ancorato alla sopravvivenza del cartaceo che rivela tutta la sua precarietà. L’opera, in vista della particolare impaginazione che racchiude i dialoghi come se fossero delle chat, è strutturata in “epiloghi” e “flash.” L’incipit, costituito dall’EPILOGOUNO presenta i due protagonisti Primo (I) e Secondo (II) cui fa da contraltare la presenza invasiva di III:

EPILOGOUNO
II – No, non doveva finire così
I – Davvero?
II – L’autore ci aveva assegnato un altro ruolo
III – Mi piace

I flash (veri e propri flashback sulla serata accendono i riflettori su Omero, l’arte classica, sulla cultura, sul modo di raccontare, cui le innovazioni tecnologiche potrebbero offrire un buon supporto. Ma Primo, mentre le immagini corrono sullo schermo tiene ben stretto il libro, che per un indebolimento della vista farebbe fatica a leggere, tra le sue mani, e chiude gli occhi per assaporare le parole.

“Verso la fine (alba profonda)”, capitolo conclusivo arriva a compimento di un itinerario che passa attraverso le seguenti tappe: PRIMOFLASH (Tutto scorre), SECONDOFLASH (Omero Stella dell’aurora), TERZOFLASH (Sogni trafitti), QUARTOFLASH (Odio ed amo), QUINTOFLASH (Il gioco delle parti); SESTOFLASH (Legge del contrappasso), SETTIMOFLASH (Nessuno è contento), OTTAVOFLASH (La vela squarciata).

Conclusione:

L’esplosione, agghiacciante, divampa. Secoli di immobilismo vengono scossi dal vento tempestoso. Cadono le cataste l’una sull’altra. Poi in una spirale vorticosa libri, copertine, fogli, s’incanalano verso l’alto e  si disperdono nell’universo.

Immagine TV – Nel cielo nero della notte risaltano i contorni luccicanti di un carro ascendente, sul quale, assisi come divinità, si percepiscono aedi cantare al suono della lira. Quasi trascinato da luminose melodie il nome di Omero. Nella scia rimbalzano appaiono scompaiono i suoni di altri nobili, cari alle muse. Nascono alla vista e poi si spengono Esiodo Archiloco, Alcmane Alceo. Saffo e Catullo. Virgilio e Dante. Ovidio, Lucano, Lucrezio e Properzio. I nomi traballano e si rovesciano, vanno in frammenti. Per un attimo si intuiscono Shakespeare, Goethe, Leopardi, Valery, Byron, Tagore, Neruda, Lorca, Pirandello. Poi frammenti ed esplosioni in rima baciata, con il corteo risalgono espandendosi in fiori pirotecnici che tra loro si ingoiano in rapida sequenza. Finalmente il buio della notte torna a trionfare.

Sonoro Tv – Una imprevista tempesta si è abbattuta stamani sulla nostra cittadina. Colpita soprattutto una villa che avrebbe custodito migliaia e migliaia di libri. Alcune pagine sono giunte persino nella nostra redazione. Al momento non si registrano vittime e le indagini proseguono con cautela alla luce delle numerose insidie che si celerebbero nella cittadella sotterranea.

Immagine tv. Il giornalista guarda verso la telecamera e poi commenta a braccio.

Sonoro – Cade l’oblio definitivo su un mondo di carta consunto dal tempo.

COSI E’ SE VI PIACE

…segue un backstage ridottissimo

170_Cosi-e-se-mi-piace_Santi-Moschella-(cover2)900

Così è se Mi Piace

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Santi Moschella

28.4.2016, 216 p., filo refe
Curatore: Anna Maria Folchini Stabile
Prefazione: Michele Mancino; Marcello Mento
Immagine di Copertina: Antonio De Blasi

ISBN 978-88-98643-64-6

TraccePerLaMeta Edizioni

Le pubblicazioni di TraccePerLaMeta Edizioni sono ordinabili in qualsiasi libreria oppure acquistabili in tutte quelle online

LaFeltrinelli ibs2 amazon_logo_RGB

acquista_online_tplm

Presentazioni libri di TraccePerLaMeta Edizioni.
4, 6, 15 novembre 2015.


20151104_Locandina-Palumbro-Dalla-Terra-alla-Luna

 Collana Avorio – Saggistica
Dalla Terra alla Luna con ritorno
Giuseppe Palumbo

Presentazione libro: 4 novembre 2015, ore 18:00
Presso Libreria Boragno, Via Milano, 4 – Busto Arsizio (VA)


Atma-locandina

Collana Cinabro – Visual | Cultura e Società
Le stagioni di Atma
Giusy Tolomeo

Presentazione libro: 6 novembre 2015, ore 18:00
Presso Libreria Boragno, Via Milano, 4 – Busto Arsizio (VA)

Il ricavato verrà devoluto a favore di @UXILIA ITALIA
per il Progetto Sucola per i bambini siriani


20151115_locandina_Taccuino-Comune di Firenze

 Collana Oltremare – Narrativa
Il taccuino rosso di Eleanor
Marzia Carocci

Presentazione libro: 15 novembre 2015, ore 15:30
Casa di Lorenzo Ghiberti, piazza dei Ciompi, 11 – FIRENZE